Baci in coda

profilo ombra

Ho legato i capelli. Dì un po’, mi hai mai vista con la coda? Forse sì, perché faceva un sacco caldo. Di sicuro mi si è sbavato il trucco, e certe volte faccio troppo poco la principessa e manco me ne accorgo. Piuttosto mi metto a sedere a terra, e chi s’è visto s’è visto. Quando parlo mica posso pensare al trucco.

Ho gli occhi stanchi, ma tutto sommato la faccia non sta male. La coda è una di quelle cose con cui mi piaccio una volta su 100, ma poi se sto a casa chissenefrega. Se esco ecco, se esco, già meno. Sono un paio di giorni, no, forse una settimana, che conto parecchi 100, evidentemente.
Ho gli occhi stanchi. Son le ore piccole, i canti in macchina, i pezzi accumulati, le idee da trovare che non mi vengono.

Quando ero piccola stavo benissimo con la coda. Sarà mica stata la frangetta. Ma va’, impossibile.

Conto queste 100 volte, e la sfango. Saranno stati cento baci? No, nemmeno cinquanta, a occhio e croce. Proprio a unirli tutti, forse forse…aspetta…no, no a cento non ci si arriva manco per sbaglio. Peccato però.

Tanto te li darò. E avrò la coda.

Mentre vivo, pensieri