Piccole, facili regole. Giusto per capirsi

Breve prontuario (aggiornato secondo esperienza, quindi suscettibile ad update) di quello che un uomo non dovrei mai dire ad una donna, o fare.

1. Laciare un biglietto accanto al letto, la mattina prima di andare via, con scritto “Grazie della bella serata”. [Oh ma no caro, grazie a te di avermi fatto sentire come un qualsivoglia diversivo alla pari di un cinema o un ristorante cinese o che so, una partita a bocce]
2. Guardare con fare intenso negli occhi e dire: <Dammi due giorni, e te lo faro dimenticare>. [Ehm, forse molto prima di due giorni vorrò dimenticare te, forse non ci siamo capiti] o <Ti farò passare i giorni più belli della tua vita>. [Ma che ne sai? Fammeli passare e poi ne parliamo se siano stati i migliori della mia vita no?]
3. Uscire e a metà serata, in preda ad una crisi d’ansia, chiamare al telefono un’altra che, incazzata, aveva inviato un messaggio. [Fai pure, se vuoi che mi eclissi nonostante la serata insieme, tranquillo. Se credi puoi anche lasciarmi sola seduta al ristorante o perché no, all’angolo di strada. Ah no scusa, la macchina è mia]
4. In un momento di tenerezza: <No, ma tu lil tuo peso lo porti con disinvoltura> [Oh, David di Michelangelo, carino il tuo giro di parole per dirmi che sono sovrappeso]
5. Chiamare dopo due mesi di assoluto silenzio da ambo le parti e dire <Ti sono mancato? Certo che sei ‘na rosicona!> [Ascolta cicciobello, mi fossi mancato, dico che ti avrei chiamato io, che dici?]
6. Scherzare e “simpaticamente” chiamarti “buzzicona” a più riprese. [Ma che simpatico giocherellone che sei. ‘Scolta un po’, ma se sono tanto buzzicona, cavolo ci facevi appiovrato alla sottoscritta due giorni fa?]
7. Un classico di tutti i tempi <Devo ritrovare me stesso>. [Attenzione, lo possono fare ovunque: c’è chi cambia Paese e a chi basta solo farsi ‘na corsetta sulla spiaggia, favoloso. Ma il concetto è sempre quello: “Cara, amore mio, fuori dalla balle”].
8. Lasciare la foto della propria ex proprio sopra il letto [dico io, mettila in sala, appesa a una parete qualsiasi, ma non tipo santino sul letto no?]
9. Ripresentarsi dopo mesi dall’eclissi mai giustificata con un finto messaggio inviato a tutta la rubrica <Hei ragazzi, cambio numero, mi levano l’aziendale sigh sob, quello nuovo è 33….> [Ma speriamo ti levino anche la macchina se è per questo, così impari]
10. Dire <Il problema non sei tu, sono io> [Ah, su questo ci puoi giurare]
11. Mettersi dopo una settimana con quella, dopo aver scaricato un’altra  dicendo <Sai, credo che in tutta questa confusione, io debba stare solo> [Ahahahah, seee, come no. Immagino tu ti senta mooolto solo con lei]
12. Negare l’evidenza. [Altro classico, per cui è nato pure il motto “negare, sempre”! Bisognerebbe anche negare di esserci state poi, con chi nega l’evidenza]
13. Rispondere nei modi più sconclusionati davanti ad un “ti amo” [Allora, se non sai che dire, non dire nulla, per cortesia. Evita i “grazie” – che poi mi tocca aggiungere “ma si figuri non c’è di che” – e i “non esageriamo” – che sono un po’ un pugno in uno stomaco]
14. Invitare una ragazza nel cuore della notte a chilometri di distanza, e poi scaricarla una settimana dopo [Ehm, mi sono persa qualche passaggio?]
15. Andare a scusarsi di una mossa di troppo sotto i fumi dell’alcol dicendo: <Scusa, se l’ho fatto è solo perché ti trovo bellissima> [No, se l’hai fatto è perché ti sei scolato qualsiasi cosa di liquido presente qqui dentro, compresa l’acqua delle piante]
16. Rispondere alla richiesta di uscire in momento critico <No, guarda, mi viene a prendere Tizio, ormai gliel’ho detto, meglio di no>, salvo scoprire che poi insieme a Tizio, c’era un esercito di Sempronie [Eh, m’hai fatto fessa ‘na volta, a quelli dopo è andata peggio]
17. Pronunciare le parole <Voglio fare all’ammmore> [Non sono riuscita a commentarla questa, chiedo venia]
18. Passare la propria mamma al telefono dopo che lei avevi detto <Andiamoci piano ok?>. [Oh? Ma mi senti?!? Ho detto p-i-a-n-o!]
19. Ringraziare della pazienza avuta, e continuare a fare esattamente come prima. [E vabbé, ringrazia al cielo che ci tengo il giusto, ma sono una donna, non sono una santa]
20. Urlare. Sì, urlare, avete capito bene. Ma non durante un litigio, o in curva nord. No no, proprio urlare. Così, a cacchio, a un certo punto, fate conto in mezzo ad una festa, o in mezzo ad una strada, girarsi e fare “Aaaaaaaa”! Eh, urlare. [In tal caso in effetti una deve pur capire che si è in presenza di soggetto alquanto bizzarro eh. Ma cazzo ti urli? Ti sembro Cita?]

Uomini, quello strano mondo

  • http://valerietta.splinder.com Asia

    Conosco abbastanza bene la tua vita per riconoscere tutte le ombre di nomi e cognomi in questo post…forse qualcuno ti odierà per quello che hai scritto, ma io ti sto giurando col sangue amore eterno!!!

  • Diletta

    Aahahaha, cara, lo sai che quasi sempre nei miei post riferimenti a fatti, cose e persone non sono per niente casuali!!! Però sempre rispettosi della privacy, suvvia… Diciamo che io conservo ancora quella delicatezza che loro non hanno avuto, ma senza rancore. Figuriamoci, con tutto il materiale da scrittura che mi hanno fornito, come potrei odiarli???

  • http://lapaoly.net lapaoly

    Il punto 10, e “su questo ci puoi giurare”. Storia recente per me. Grandissima! :)

  • Myriam

    ma che razza di pazzi conosci? :)

  • Diletta

    @Myriam… considerati una privilegiata se non ti è mai capitato nemmeno uno dei punti… dai commenti ff ho scoperto di essere in ottima compagnia.
    @Lapaoly Eh beh, al secondo terzo che fa questo ragionamento, ovvio che una poi reagisce… “sei dolcissima, simparticissima, mi piaci ma…. ” eh, MA CHE CAZZO!!! Allora sì, il problema è tuo, brutto rincoglionito. (ops, mi son fatta prendere la mano)

  • http://www.ilsognonascosto.blogspot.com Franco

    Dai Diletta non siamo tutti così, che personaggi hai incontrato?
    Hai ragione sul fatto che molte volte si inventano scuse del cavolo quando basterebbe essere diretti per evitare di far del male o di complicarsi la vita.
    Comunque davvero divertente, ci sono dei punti fantastici. :)
    Ma se uno si comporta come nei punti 2, 3, 8, 9, gli dai anche retta? no dai, sono troppo evidenti.
    Certo che se hai scritto questo post devi essere proprio arrabbiata. Ti do un consiglio, preparati un questionario da sottoporre nel corso di una normale conversazione, almeno così potrai capire quanta fantasia mette nelle risposte .
    Anche se voi donne non siete da meno di queste situazioni, anzi…
    Come diceva quel vecchio ubriacone di Charles Bukowski : “…E allora non gli resta che accendersi un’altra sigaretta e riempirsi ancora il bicchiere e mettersi a scrutare le pareti scrostate in cerca di labbra e di occhi.
    Era incomprensibile quello che gli uomini e le donne riuscivano a farsi…”

  • Diletta

    Davvero incmoprensibile, in effetti, quello che riusciamo a farci. Arrabbiata…la rabbia si brucia, al massimo la delusione, ma adesso uso il sarcasmo, come al mio solito. Se fossi ancora arrabbiata per e con tutti quei soggetti, non vivrei più. Comunque non te lo vorrei dire, ma la frase tipica di chi arriva “dopo” la seguente lista è: “ma che uomini hai frequentato”?
    Risposta: avevano due occhi, orecchie, gambe, braccia e una testa, anche se di c****! :)

  • http://www.ilsognonascosto.blogspot.com Franco

    Beh quella frase è ovvia, scontata e tutto il resto e fa sicuramente parte del repertorio dell’uomo che, durante un chiaccherata al bar o al ristorante, dopo aver sentito una parte dei tuoi racconti, per essere diverso( perchè lo pensa, non perchè lo sia) e farti sentire tranquilla, la pronuncia con molta tranquillità.
    Si dice solo perchè leggendo una lista del genere ti viene da pensare: ” e che sfortuna, possibile che riesce ad attrarre tutti questi soggetti?”.
    Sai molte volte penso che tutto sarebbe molto più semplice se fossimo sinceri, cioè basterebbe esprimere direttamente il nostro pensiero e accettarne le conseguenze. Del tipo:
    1) Sai mi piaci, ti vorrei conoscere.
    2) Cavolo, non faccio che pensarti, mi manchi anche quando non dovresti, forse mi sono innamorato.
    3) Con te vorrei fare solo sesso.
    Adesso immagina la tua reazione per ognuna delle espressioni ( è una persona che conosci e che ti interessa, ovviamente), come reagiresti?
    Conviene essere sinceri, evitare così lunghe complicazioni, oppure girarci intorno confidando sul fatto che alla fine lei/lui capirà?

  • http://disconnesso.com/ disconnesso

    Io comunque alla fine della giostra non vedo tutta questa gran differenza tra uomini e donne. Cioè almeno per quel che riguarda le mie esperienze personali, posso dire che esistono campioni e campionesse di delicatezza da ambo le parti.

    Poi magari anche questa che ho appena scritto sarà una “frase tipica di chi arriva “dopo” la seguente (cioè precedente) lista”.

    :)

  • Diletta

    Sì, decidamente. Ho sempre apprezzato molto di più chi senza troppi giri di parole mi fa capire quello che sente (compresa la 3). E non lo dico per farmi la bella, ma sul serio. Da grandi e vaccinati, credo che si possa parlare cononestà. Non c’è bisogno di firmare il contrattino, queste cose si capiscono. Al contrario, disprezzo chi costruisce inutili impalcature di parole (e talvolta gesti), per poi ridurli in cenere all’occorrenza. Insomma, siamo maggiorennni: cosa vuoi da me? Vogliamo divertirci? Bene, parliamone. Può darsi che vada a me e non a te, e viceversa. O magari alla fine non va a nessuno, e buona notte. Non è facile incontrarsi, tra “onesti”. E parlo di ambo i sessi, perché spesso anche le donne subiscono la sindrome delle “sedotte e abbandonate” a tutti i costi.

  • Diletta

    @disconnesso no no, sono d’accordissimo, stavo scrivendo la stessa cosa rispondendo a Franco

  • http://www.ilsognonascosto.blogspot.com Franco

    Grande, anche io sono per l’onestà, alla fine dobbiamo essere in grado di accettarne le conseguenze.Almeno si mettono le carte in tavola, mica stiamo giocando a poker e poi si evitano tutti quei pensieri del tipo: ma perchè mi fissava? perchè mi faceva quelle domande? ma forse gli piaccio…. cosa vorrà da me….. Basta, fanno venire solo il mal di testa.
    Mi stanno veramente…. tutte le persone che per raggiungere un fine costruiscono cose impossibili(in amore come nella vita). Purtroppo non tutte lo apprezzano, preferiscono essere corteggiate e poi…
    E come diceva @disconnesso non esiste un gran differenza fra uomini e donne.
    Poi basta con gli uomini che devono corteggiare per forza, che siano le donne per una volta, vediamo che cosa vi inventate ( o forse già lo fanno??).
    Ti posso fare una domanda? si, si te la faccio, ma non ti offendere però: punti 4 e 6.

  • Diletta

    cosa c’è da chiarire? I punti 4 e 6 sono esempi di assoluta mancanza di tatto (e nel 6 siceramente di buon gusto). Oddio, io sono la prima a fare dell’ironia sulle mie forme, ma questo non autorizza il primo fesso (e andare a letto una volta non basta per prendersi tutte ste confidenze) ad infierire. Lo scherzo è bello finché dura poco: alla prima rido e rispondo, alla seconda rispondo e basta, alle terza mi sono già rotta :)

  • http://www.ilsognonascosto.blogspot.com Franco

    Dai scherzavo….non te la prendere…..e fai bene…bene non te lo chiederò più . Che caratterino!!! ;)

  • Diletta

    uffi, nons i capiva il tono eh? Sì, del caratterino me lo dicono… ma mica ce l’avevo con te… sob

  • http://www.ilsognonascosto.blogspot.com Franco

    ah ok, meno male pensavo ti fossi arrabbiata con me. Ho temuto il peggio. :)
    Scappo, altrimenti il mio amico mi spacca per il ritardo che sto accumulando ( 30 minuti adesso, cavolo).
    Buona serata

  • Diletta

    Hihihh…non farò mica così tanta paura! Buona serata

  • http://www.ilsognonascosto.blogspot.com Franco

    no assolutamente non fai paura, ma che ne so se sei permalosa e ti arrabbi…eheheh
    Buongiorno….

  • Diletta

    mmmm, no, non lo sono (vedi ultimo post :=)

  • evergreen

    Le donne riesce a conoscerle solo attraverso quello che ti dicono le donne, peccato che quando le frequenti non ti ricordi proprio tutto quello che hai imparato su di loro e poi rischi di non essere piu’ quello che sei, e quindi qualche ‘banalita’ la commetti.
    La cosa piu’ difficile è capire i vostri messaggi (so che voi ci tenete molto)!! Insomma, non siamo granche’ , se ci scrivete non leggiamo, i messaggi non li capiamo, se non diventiamo quello che voi immaginate dopo un po’ finisce la relazione;
    conclusione: queste cose le ho imparato da ‘grande’, se qualcuno me le avesse spiegate da piccolo, magari qualche errore in meno l’ avrei commesso!
    comunque grazie per i consigli.
    Per franco. potremmo fare anche noi una lista di ‘cosa non dire agli uomini’ ! cosa ne dici !!

  • Diletta

    Tutto ciò assume sempre di più i contorni di una combutta! ahahahaha
    Mi farebbe molto piacere (ma davvero), sapere cosa non dovremmo mai dire noi. Green, non è detto che se gli uomini non cambiano le donne li lasciano: non hai considerato che succeda anche nell’eventualità che cambino troppo tardi, ahahahha. Scherzi apparte (che qui, apparte l’ironia, abbiamo sofferto tutti, con più o meno intensità, si capisce), con Franco – a menoché non mi abbandoni per solidearietà maschile – eravamo giunti alla conclusione che il problema vero sono le singole persone, sia uomini che donne. Ma detto questo, via alle danze, e si proceda in libertà con gli stereotipi! :) Alla fine siamo diversi, non c’è che dire. Quindi aspetto con ansia la lista (e vedete di farla, altrimenti al n°21 aggiungerò “i tutto fumo e niente arrosto” :P )
    E…sì, questa è una sfida, se aveste dubbi :)
    d

  • http://www.ilsognonascosto.blogspot.com Franco

    Caro Green ci sto, dobbiamo organizzarci. Altrimenti si vantano sempre e tendono a demonizzarci. Poi è inutile capirle, qualunque cosa tu faccia è sbagliata se non l’hai eseguita nel contorto modo in cui la pensano. Ho visto uomini piangere davanti alla vetrina dei surgelati. :)
    Però ne dobbiamo scrivere più di Diletta, altrimenti chi la sente, facciamo 15 a testa?
    Cmq è vero, con la padrona di casa ( diletta, musa, troppi nomi mi confondo…hihihih) si era arrivati , dopo una lunga trattativa, ore e ore di assemblea, violenti risse, ad una degna soluzione. Ma perchè non farsi due belle risate?
    E vai con la sfida…..come procediamo ..dimmi green…

  • evergreen

    Siii, sempre e solo belle risate!! e tanta ironia.
    Franco , me lo sentivo, sono anch’ io ‘calabbrese’ e per essere precisi sono un KR. Mi faccio dare l’ indirizzo mail da dile. a presto ciao

  • http://www.ilsognonascosto.blogspot.com Franco

    Ok green, sotto con la lista. Ah sai la coincidenza, adesso mi trovo a crotone…… Piccolo il mondo….ciao

  • evergreen

    pensa che ero giu’ fino a domenica 4 gennaio. Io sono precisamente di Torretta. …ciao

  • http://www.ilsognonascosto.blogspot.com Franco

    Beh vado qualche volta a crucoli torretta, che se non ricordo male è la stessa cosa, è almeno fanno parte dello stesso paese, ma potrei sbagliarmi…figurati con la testa che ho :) …… Questa sezione la potremmo chiamare, se sei d’accordo green, uso privato del blog di diletta…… grazie a diletta per lo spazio gentilmente concesso… :)

  • evergreen

    siii, è la stessa cosa.
    Ho avuto la mail, ti scrivo in giornata o domani. ciao, ciao. grazie dile !!!